La Carta dei Servizi BluBus 2020

  • condividi
  • |
  • |

 

 

Presentazione di Andrea Zavanella, Presidente di One Scarl

 

Il 2019 è stato un anno importante, nel quale il Consorzio One ha introdotto ulteriori elementi di sviluppo e modernizzazione nella gestione unificata del servizio di trasporto pubblico toscano.

I progetti di investimento in nuove tecnologie tutte orientate a semplificare la fruizione del servizio da parte dell’utenza sono stati importanti: la app Teseo ha raggiunto tutti gli utenti di Prato, Pistoia, Lucca, Livorno, Pisa e Massa Carrara, “ATAF” è la nuova app di moderna concezione per il bacino di Firenze, “Tiemme Mobile 2.0” raggiunge tutti gli utenti della toscana meridionale (Arezzo, Siena, Grosseto e Piombino). Tutte e tre le applicazioni hanno moltiplicato le installazioni e gli accessi, tanto da spingere a scommettere ulteriormente su questi strumenti, implementandoli con nuove funzionalità.

Il 2019 ha visto una forte diffusione dei sistemi di bigliettazione elettronica: il sistema Carta Mobile già presente sugli urbani di Prato, Pisa, Pistoia, è stato avviato anche sul servizio urbano di Lucca, sul servizio extraurbano di Prato e su tutto il bacino Livornese. Si tratta di una tecnologia basata su un supporto elettronico (Carta Mobile) che permette di acquistare e gestire i propri titoli di viaggio evitando le code delle biglietterie, pensato per diverse tipologie di utenti.

Un passo in avanti ulteriore è stato introdotto nei bacini di Firenze, Lucca, Siena e Grosseto: in questi territori è possibile acquistare i biglietti urbani direttamente a bordo bus con la propria carta di pagamento contact-less e senza maggiorazione.

Basta avvicinare la propria carta al validatore ed attendere la luce verde di conferma dell’avvenuta transazione.

In questi ultimi mesi, inoltre, non sono mancate le sperimentazioni di nuovi strumenti per contrastare l’odioso fenomeno dell’evasione tariffaria. A Prato e a Piombino infatti, sono stati messi in servizio i primi tornelli per consentire l’accesso a bordo ai soli possessori di titoli di viaggio validi. I risultati sono stati molto positivi in termini di validazioni e biglietti emessi a bordo e si sta valutando di estendere la sperimentazione anche ad altre linee e ad altri territori.

È proseguito anche il processo di rinnovamento del parco mezzi. Nel secondo anno del Contratto Ponte, sono stati messi in servizio da parte di ONE un totale di 182 nuovi autobus, tutti dotati di altissimi standard di comfort e sicurezza, oltre che a basso impatto ambientale e tra questi i primi bus ibridi ed elettrici. Grazie a One la nuova frontiera della propulsione elettrica è entrata in Toscana ed il futuro è sempre più vicino.